Willkommen auf den Seiten des Auswärtigen Amts

Candidatura della Germania per il Consiglio di sicurezza 2019/2020

14.02.2018 - Articolo
Deutschland Mitglied des Sicherheitsrats der Vereinten Nationen Logo
Deutschland Mitglied des Sicherheitsrats der Vereinten Nationen Logo© Auswärtiges Amt

La Germania si candida per un seggio non permanente al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. Il 27 giugno 2016 l’ex ministro federale degli affari esteri Steinmeier ha reso nota la candidatura per il periodo 2019/2020. L’elezione avrà luogo presumibilmente nel giugno 2018 in seno all’Assemblea generale. Il rinnovo della candidatura (l’ultima volta che la Germania ha avuto un seggio al Consiglio di sicurezza risale al 2011/2012) è espressione della volontà politica tedesca di offrire un contributo attivo per la pace e la sicurezza alla luce delle sfide che attendono il Consiglio. Il conseguimento di un seggio darebbe risalto alla posizione e al peso della Germania all’interno delle Nazioni Unite.

 

Nel suo discorso su invito del Leibniz-Institut für Globale und Regionale Studien (GIGA) nel quadro della “GIGA Distinguished Speaker Lecture Series” al municipio di Amburgo, Steinmeier ha evidenziato a suo tempo il significato del Consiglio di sicurezza dell’ONU:

“Oggi più che mai abbiamo bisogno delle Nazioni Unite e del Consiglio di Sicurezza per i nostri sforzi a favore della pace in questi tempi segnati da conflitti. E sebbene il Consiglio di sicurezza dell’ONU sia finito sempre più nel mirino delle critiche, e talvolta di fatto sia purtroppo bloccato, resta nondimeno l’unico organo che può deliberare misure vincolanti ai sensi del diritto internazionale in materia di prevenzione dei conflitti e tutela della pace. Al di là di ogni scetticismo, il Consiglio ha promulgato 60 delle 63 risoluzioni dell’ultimo anno con la stragrande maggioranza dei voti favorevoli. È quindi uno strumento chiave di risoluzione delle crisi globali.”

Grafische Darstellung der Mitglieder des Sicherheitsrats in englischer Sprache
Mitglieder des Sicherheitsrats© Bundesregierung

Ciò riveste un’importanza particolare anche per la Germania. Infatti, come affermato da Steinmeier: “La Germania, un paese economicamente, politicamente e socialmente interconnesso con tutto il mondo – e stando ad alcuni studi, è addirittura il paese più interconnesso al mondo – dipende considerevolmente da un ordinamento internazionale efficiente, pacifico e fondato su regole. E poiché questa è la realtà, dobbiamo a maggior ragione fare di più per preservare e sviluppare ulteriormente tale ordinamento.”

 La portata dell’impegno tedesco in seno alle Nazioni Unite si può riassumere con i concetti di “pace, giustizia, cooperazione e innovazione”, che sono i concetti chiave della campagna per la candidatura.


Pace

In un mondo “fuor di sesto” la comunità internazionale è sempre più chiamata ad essere unita e affrontare gli scenari di crisi di vecchia e nuova data. La Germania è in questo un partner affidabile: da quasi trent’anni si impegna in missioni di pace, sia attraverso mezzi finanziari che risorse umane. La prevenzione dei conflitti, la stabilizzazione, il sostegno post-conflitto e il controllo degli armamenti si annoverano tra i pilastri della politica estera tedesca.

Giustizia

La Germania si adopera per un ordinamento internazionale efficiente e fondato sui valori. I diritti umani sono il fondamento della coesistenza globale. La parità dei sessi e l’autodeterminazione delle donne, l’inclusione sociale e i diritti economici, sociali e culturali fanno parte dei nostri valori fondamentali che promuoviamo quotidianamente a livello globale.

Innovazione

Una delle questioni che ci premono di più è la politica ambientale. L’Accordo sul clima, giuridicamente vincolante, che è stato negoziato a Parigi ha posto le basi per un approvvigionamento energetico sostenibile in tutto il mondo. In quanto membro fondatore del programma per l’ambiente delle Nazioni Unite, la Germania intende condividere le proprie esperienze variegate e le sue ambizioni in qualità di pioniere nel campo delle energie rinnovabili. Un altro tema centrale è costituito da un’educazione di alto livello e all’insegna dei pari diritti per tutti i giovani. Tematiche che al primo sguardo possono apparire irrilevanti dal punto di vista della sicurezza costituiscono invece premesse essenziali per una società libera e pacifica. Senza l’accesso all’istruzione o all’acqua, senza un ambiente incontaminato, non può sussistere alcuna sicurezza.

Sitzung des UN-Sicherheitsrats
Sitzung des UN-Sicherheitsrats© picture alliance / dpa

Torna a inizio pagina