Willkommen auf den Seiten des Auswärtigen Amts

Cultura ebraica ed ethos europeo: il Prof. Dan Diner tiene l’Humboldt Lecture 2018

27.04.2018 - Articolo
L'Ambasciatore Schavan con il Prof. Diner
L'Ambasciatore Schavan con il Prof. Diner© Ambasciata di Germania presso la Santa Sede

La Humboldt Lecture consiste in una serie di conferenze organizzate dall’Ambasciata tedesca presso la Santa Sede e dalla Pontificia Università Gregoriana in memoria di Wilhelm von Humboldt, che dal 1802 al 1808 fu il legato della Prussia presso la Santa Sede ed elaborò una visione della cultura e dell’istruzione che trovò risonanza a livello mondiale.

Il Prof. Dan Diner insegna presso la Hebrew University of Jerusalem ed è anche professore emerito del Seminario di storia dell’Università di Lipsia. Ha curato l’enciclopedia di storia e cultura ebraica. Non stupisce quindi che questa enciclopedia sia stata al centro della sua conferenza. Il Prof. Diner ha illustrato come la storia ebraica debba essere concepita nel periodo tra il 1750 e il 1950 tenendo conto degli estremi di quest’arco temporale: da un lato l’inizio dell’emancipazione e dall’altro l’Olocausto. In tal modo l’enciclopedia evita concetti come “identità” o altri “ismi”, mostrando invece la ricchezza della cultura ebraica attraverso idee e luoghi chiave come “complotto”, “ragione di Stato”, “Praga” o “Babij Jar”. La scoperta delle ramificazioni più variegate di tale mondo ha fatto capire al pubblico quanto siano variopinte le interconnessioni e molteplici le interpretazioni della cultura ebraica.

Prof Diner Humboldt Lecture 2018
Prof Diner Humboldt Lecture 2018© Ambasciata di Germania presso la Santa Sede

L’Ambasciatore Schavan ha sottolineato nel suo discorso quanto sia importante riflettere sull’amicizia israelo-tedesca e qual è il significato della memoria della storia e cultura ebraica al giorno d’oggi. Mentre a Berlino si lanciano segnali contro l’antisemitismo attraverso manifestazioni come "Berlin trägt Kippa" (“Berlino porta la kippà”), l’Ambasciata della Repubblica Federale di Germania omaggia il settantesimo anniversario della fondazione di Israele con una conferenza affidata a uno degli studiosi di cultura ebraica più rinomati al mondo. Infatti, sin dall’avvio del dialogo tra la Germania e Israele, è stata la scienza a portare avanti i rapporti diplomatici e costituire fin dall’inizio un ponte tra le due società.

Nelle sue osservazioni a conclusione della serata, l’Ambasciatore di Israele presso la Santa Sede, Oren David, ha ripreso la questione dell’incremento attuale dell’antisemitismo e ha espresso i suoi ringraziamenti per la conferenza del Prof. Dan Diner. Questa ha nuovamente mostrato, secondo l’Ambasciatore, quanto sia ricca la cultura ebraica. Al contempo il Prof. Diner ha illustrato quanto sia stata influente la storia piena di pathos del popolo ebraico negli ultimi secoli. Un contributo importante giunto al momento giusto!

L'indirizzo di saluto dell'Ambasciatore Schavan alla Humboldt-Lecture 
L'indirizzo di saluto dell'Ambasciatore Schavan alla Humboldt-Lecture © Ambasciata di Germania presso la Santa Sede


Torna a inizio pagina