Willkommen auf den Seiten des Auswärtigen Amts

Il Presidente Federale Steinmeier parla per i 500 anni della Riforma nella Chiesa evangelica luterana di Roma

Il Presidente Steinmeier durante il suo intervento

Il Presidente Steinmeier durante il suo intervento, © BPA, Guido Bergmann

Articolo


Il Presidente Federale Frank-Walter Steinmeier ha tenuto un discorso per i 500 anni della Riforma protestante lo scorso 8 ottobre presso la Chiesa evangelica luterana di Roma nel quadro della sua visita in Vaticano per un’udienza privata con Papa Francesco. Il Presidente Steinmeier ha affermato che, in quanto rappresentante della Riforma, poter parlare a Roma è stato di importanza essenziale. Infatti nel corso della storia il destino della Germania è sempre stato legato a quello della città eterna e dell’Impero romano, queste le parole di Steinmeier. Nel suo discorso il Presidente Federale ha evidenziato in particolare i passi avanti compiuti nell’ambito dell’ecumene, citando come esempio le funzioni religiose celebrate insieme, le ore di religione in comune nelle scuole tedesche o la visita alla Chiesa evangelica luterana di Roma da parte di Papa Francesco. Al contempo Steinmeier ha invitato a non rimanere fermi, bensì ad adoperarsi maggiormente a favore dell’ecumene. Le chiese possono trovare il loro futuro insieme nella ricerca comune della verità, la quale assume pertanto, come espresso dal Presidente Federale, la forma di una “diversità riconciliata”. Lo stesso vale per l’Europa: proprio come questa diversità rende possibile la convivenza delle varie confessioni, così una diversità riconciliata può caratterizzare la convivenza in Europa: nulla nel vecchio continente si è rivelato più durevole della Riforma. Da ciò ne consegue soprattutto, come affermato dal Presidente Steinmeier che “vale la pena impegnarsi per la pace e la riconciliazione”.

Contenuti simili

Torna a inizio pagina