Willkommen auf den Seiten des Auswärtigen Amts

Rispetto – su una cultura della stima

P. Mauritius Wilde, OSB

P. Mauritius Wilde, OSB, © Ambasciata di Germania presso la Santa Sede

Articolo

Per l’apertura della festa della Confraternita di Santa Maria Dell'Anima il 4 novembre scorso, il Priore dei Benedettini di Sant’Anselmo, Padre Mauritius Wilde, ha parlato nella Chiesa della Comunità (...)


Per l’apertura della festa della Confraternita di Santa Maria Dell'Anima il 4 novembre scorso, il Priore dei Benedettini di Sant’Anselmo, Padre Mauritius Wilde, ha parlato nella Chiesa della Comunità su invito del Rettore Mons. Franz Xaver Brandmayr e dell’Ambasciatore Annette Schavan in merito al valore del rispetto in una cultura fondata sulla stima. Il rispetto inizia con il rispetto verso sé stessi, include l’accortezza nella relazione con l’altro e trova le sue radici più profonde nel rispetto che ha Dio nei confronti di ogni uomo. Padre Wilde ha ricordato il mistico Meister Eckhart e la sua interpretazione secondo cui ogni uomo è “un aspetto di Dio”. Ciò fa capire che non è l’operato di un uomo o la sua capacità a motivare il rispetto per l’essere umano, bensì la convinzione di incontrare Dio attraverso di lui. Quanto il rispetto reciproco caratterizzi una cultura della stima è evidente quando al suo posto subentrano ignoranza e irriverenza.

Contenuti simili

Torna a inizio pagina